Il Muretto dei Giusti si amplia anche quest’anno

Anche quest’anno il Muretto dei Giusti vedrà aggiungersi tre protagonisti, che sono stati proposti dalle classi della Scuola Secondaria di Primo Grado.

La prima é Bana Alabed, oggi ha solo 13 anni. È nata nella città di Aleppo in Siria e, grazie alla madre che nel 2016 ha iniziato a postare su Twitter notizie sulla guerra e la distruzione della città utilizzando spesso spiegazioni della figlia, è diventata famosa in tutto il mondo come promotrice di pace e ha ricevuto onorificenze in diversi Stati.

La seconda piastrella sarà dedicata a Wangari Maathai. Ambientalista e attivista keniota, é nata nel 1940, ma non si é dedicata solo alla natura; infatti, nonostante le difficoltà, è riuscita a dar maggiore importanza alle donne della comunità africana. Oltre ad essere stata la prima donna africana a laurearsi, infatti, nel 2004 ha vinto anche il premio Nobel per la pace. É mancata nel 2011.

Il terzo protagonista è Carlo Acutis. Nato nel 1991 a Londra, è ricordato per il suo contributo verso la chiesa cattolica; infatti ha ideato e realizzato diverse mostre e siti per trasmettere e diffondere la fede. A causa di una malattia è mancato nel 2006 a Monza. In seguito é stato proclamato beato il 10 ottobre del 2020.

I tre disegni sono stati realizzati da Viola De Prezzo, Sofia Bersani ed Emanuele Valentini, che lasceranno il loro segno all’ingresso della nostra scuola.
By Pietro Bersani