Wangari Maathai

Durante il terzo meeting i ragazzi di 1B hanno portato la testimonianza di Wangari Maathai, ambientalista e attivista keniota.

Nel 2004 è stata la prima donna africana a ricevere il Premio Nobel per la pace per «il suo contributo alle cause dello sviluppo sostenibile, della democrazia e della pace». Autrice del libro “La religione della terra” è una figura emblematica nell’ambito della tutela del pianeta: è stata la portavoce di un’intensa campagna di sensibilizzazione verso i problemi ambientali e il disboscamento, facendo piantare in Kenya e in altri paesi africani più di 30 milioni di alberi.

Questa è la citazione che i ragazzi di 1B hanno scelto di condividere: “Se avessi un consiglio da dare ai giovani, sarebbe che è importante non perdere tempo, soprattutto se pensate che ci sono ancora molti anni a venire. Non affliggetevi nel cercare la vocazione giusta per forza. Sì, potete provare diverse carriere o aree di interesse, ma non dovreste sprecare i talenti che avete ricevuto.”